Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A.
Pubblica amministrazione

Procedura telematica ex art. 60 del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento del servizio di System Management del Sistema Informativo Esazione Pedemontana (S.I. E. PE.)

Oggetto: Procedura telematica ex art. 60 del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento del servizio di System Management del Sistema Informativo Esazione Pedemontana (S.I. E. PE.)
Tipo di fornitura:
  • Servizi
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 6.151.827,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 6.151.827,00
CIG: 81905331A7
Stato: In svolgimento
Centro di costo: Gare Contratti Acquisti e Servizi Generali
Data pubblicazione: 04 febbraio 2020 15:30:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 20 febbraio 2020 23:59:00
Data scadenza: 20 marzo 2020 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • Domanda di partecipazione
  • Autocertificazione
  • Documento di Identità
  • Contributo ANAC
  • Cauzione - Fidejussione
  • Eventuali documenti integrativi
  • Mod. 3
  • Passoe
  • referenze bancarie
  • Dichiarazione di un istituto bancario

RIGETTO RICHIESTE DI PROROGA E CONFERMA TERMINI DI GARA

A seguito dell’esame delle richieste di proroga pervenute, si comunica che le medesime non possono essere accolte in quanto si ritiene che i termini di presentazione dell’offerta, già prorogati rispetto a quanto inizialmente stabilito, siano sufficienti ai fini della formulazione dell’offerta.

Si evidenzia altresì l’estrema urgenza della scrivente di addivenire in tempi rapidi alla conclusione della procedura per non compromettere le tempistiche di avvio dell’esecuzione del contratto.

Si conferma pertanto che il termine di scadenza di presentazione delle offerte è il 20 marzo 2020 ore 12.00.

Assago, lì 12 marzo 2020

F.to

Il Responsabile del Procedimento

Dott. Ivano Tonelli

 

PROVVEDIMENTO DI PROROGA DEL TERMINE DI SCADENZA DELLE OFFERTE

Procedura telematica ex art. 60 del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento del servizio di System Management del Sistema Informativo Esazione Pedemontana (S.I. E. PE.)”. CIG: 8110979F99.

A seguito dell’esame delle richieste di proroga pervenute e tenuto conto dell’urgenza da parte di APL di procedere con l’iter di gara, si comunica la proroga del termine di scadenza di presentazione delle offerte al 20 marzo 2020 ore 12:00 (rispetto all’attuale termine fissato al 10 marzo 2020 ore 12:00).

Il par. IV.2.7) del Bando di Gara – relativo all’ipotetica data di apertura delle offerte – è da intendersi prorogato al 25 marzo 2020 ore 11:00. Si rammenta che tale data è soltanto ipotetica, in quanto APL dovrà in ogni caso attendere la nomina della Commissione da parte del Ministero competente, prima di organizzare l’apertura delle offerte. Pertanto, come già indicato nel Disciplinare di gara, APL si riserva di comunicare ai concorrenti la data effettiva in cui si darà avvio ai lavori della Commissione.

Restano invariati tutti gli altri termini indicati in gara.

Assago, lì 2 marzo 2020

F.to

Il Responsabile del Procedimento

Dott. Ivano Tonelli

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

PROVVEDIMENTO DI RETTIFICA DEI DOCUMENTI DI GARA

Risposta:

A seguito delle richieste di chiarimento pervenute da alcuni operatori economici interessati, si è reso necessario integrare la tabella 1A Apparati oggetto di supporto e manutenzione (presente all’art. 3.6.4) inserendo l’indicazione della scadenza manutenzione (cfr. colonna “scadenza manutenzione”), la tabella 1B Applicativi utilizzati che richiedono licenze di supporto (presente al medesimo art. 3.6.4) inserendo l’indicazione della scadenza (cfr. colonna “scadenza”), nonché integrare la tabella 14 certificazioni (presente all’art. 7.1.5) inserendo, limitatamente ad alcune certificazioni, delle alternative equivalenti (cfr. caratteri in rosso).

In seguito a tali integrazioni è stata disposta la completa sostituzione del CSA originario con il “CSA rettificato” e del Modello 4 (modello di offerta tecnica) con il “Modello 4 rettificato”.

Con particolare riferimento alle modifiche intervenute nella tabella riguardante le certificazioni, si precisa che – fatte salve le opzioni alternative oggetto di rettifica del CSA e del Modello 4 – non verranno prese in considerazione altre ipotesi di equivalenza di certificazioni.

Restano invariati tutti gli altri atti di gara nonché tutti i termini procedurali.

 

Assago, lì 25 febbraio 2020

F.to

Il Responsabile del Procedimento

Dott. Ivano Tonelli

FAQ n. 2

Domanda:

RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI

Risposta:

RISPOSTE A QUESITI PERVENUTI DAGLI OPERATORI ECONOMICI

QUESITO N. 1: Si richiede gentilmente di conoscere la data ultima per poter effettuare il sopralluogo.

RISPOSTA: La procedura di gara non prevede la presa visione dei luoghi.

QUESITO N. 2: Capitolato Speciale D'Appalto - Cap. 3.6.4 - Specifiche dei servizi di Manutenzione Hardware. Si richiede di confermare che i servizi di manutenzione richiesti, debbano essere acquisiti presso le case costruttrici, e fintanto che le apparecchiature non vengano dichiarate "End of Support", anche in considerazione che la S.A. richiede che "L’Appaltatore dovrà una volta all’anno inviare alla Stazione Appaltante i documenti di certificazione di supporto di ogni singolo apparato indicandone la scadenza".

RISPOSTA: La manutenzione deve essere acquisita presso le case costruttrici e nel caso il prodotto vada “end of support” l’Appaltatore avrà la facoltà di sostituire il prodotto con un prodotto equivalente, come specificato nel paragrafo 3.6.4, con manutenzione e assistenza tali da poter rispettare gli SLA richiesti.

QUESITO N. 3: Capitolato Speciale D'Appalto - Cap. 3.6.4 – Tabella 1A Apparati oggetto di supporto e manutenzione. Relativamente ai prodotti CISCO, nella Tabella 1A sono presenti 5 righe “Tipo Macchina” identificate come “N9K-C9372PX= N2K-C2248TP”, “Modello” “Nexus 9300” e nelle celle “Seriale” sono ripetuti per cinque volte gli stessi numeri di serie.

Da una verifica effettuata sul sito del produttore risulta:

Produttore Seriale Modello Produttore Seriale Modello

CISCO SAL18380V26 N9K-C9372PX=

CISCO 6541J1CA010 Seriale non conosciuto

CISCO LCC1925G0AE QSFP-H40G-CU5M=

CISCO LCC1925G05V QSFP-H40G-CU5M=

CISCO LCC1925G1RG QSFP-H40G-CU5M=

CISCO LCC1925G099 QSFP-H40G-CU5M=

CISCO SAL1927JGL0 N9K-C9372PX

CISCO SAL1925H058 N9K-C9372PX

CISCO SAL1948TVVW N9K-C9372PX=

Si richiede di:

- Verificare e indicare il Seriale corretto per la macchina 6541J1CA010, non riconosciuta dal produttore;

- Indicare i Seriali di eventuali apparati N2K-C2248TP, di fatto non presenti nella lista;

- Indicare eventuali ulteriori apparati che per mero errore dovessero essere stati omessi dall’elenco delle macchine.

RISPOSTA: Il codice indicato si riferisce a:

Apparato

Seriale

Descrizione

N93-LAN1K9=

6541J1CA010

LAN Enterprise License for Nexus 9300 Platform

 

QUESITO N. 4: Capitolato Speciale D'Appalto - Cap. 3.6.4 – Tabella 1A Apparati oggetto di supporto e manutenzione – Decorrenza del servizio per singola apparecchiatura. In riferimento alla lista degli apparati oggetto del servizio di manutenzione hardware e software, si richiede di specificare la data di decorrenza della manutenzione di ogni singola apparecchiatura/software.

RISPOSTA: Si rinvia al CSA rettificato, art. 3.6.4 – Tabella 1A Apparati oggetto di supporto e manutenzione (cfr. colonna “scadenza manutenzione”).

QUESITO N. 5: In riferimento al punto 7.1.5 Tabella certificazioni (Elemento CER - Tabella Certificazioni) del CSA con la presente si richiede la possibilità di dare evidenza delle comprova attraverso le seguenti certificazioni:

19 IBM Certified Systems Expert - High Availability for AIX - Technical Support and Administration v2 Equivalenza Proposta IBM Certified Specialist Business Critical V2;

33 Windows Server 2008 Active Directory, Configuration(*Charter) Equivalenza Proposta Equivalente alla non charter considerando l'obsolescenza della certificazione (le charter sono significative solo nei primi sei mesi dal rilascio della tecnologia);

34 Security on Windows Server 2003 Equivalenza Proposta Equivalente alla non charter considerando l'obsolescenza della certificazione (le charter sono significative solo nei primi sei mesi dal rilascio della tecnologia);

35 Windows Server 2008 Applications Infrastructure, Configuration(*Charter) Equivalenza Proposta Equivalente alla non charter considerando l'obsolescenza della certificazione (le charter sono significative solo nei primi sei mesi dal rilascio della tecnologia);

36 Windows Server 2008 Network Infrastructure, Configuration(*Charter) Equivalenza Proposta Equivalente alla non charter considerando l'obsolescenza della certificazione (le charter sono significative solo nei primi sei mesi dal rilascio della tecnologia);

37 Messaging on Windows Server 2003 Equivalenza Proposta In considerazione del ritiro della certificazione e della obsolescenza della tecnologia chiediamo la sostituzione con la certificazione MCSE Productivity Solutions Expert;

38 Enterprise Administrator on Windows Server 2008 Charter Member Equivalenza Proposta Equivalente alla non charter considerando l'obsolescenza della certificazione (le charter sono significative solo nei primi sei mesi dal rilascio della tecnologia);

39 Windows Server Virtualization, Configuration Equivalenza Proposta L'esame è stato ritirato si richiede se può essere considerato equivalente il possesso della Esame 70-741 Funzionamento in Rete con Windows Server 2016 e 70-740 Installazione Archiviazione ed Elaborazione con Windows Server 2016;

43 Microsoft Certified Technology Specialist (MCTS) Windows Server 2008 R2, Server Virtualization Equivalenza Proposta L'esame è stato ritirato si richiede se può essere considerato equivalente il possesso della Esame 70-741 Funzionamento in Rete con Windows Server 2016 e 70-740 Installazione Archiviazione ed Elaborazione con Windows Server 2016;

46 Microsoft Specialist Server Virtualization with Windows Server Hyper-V and System Center Equivalenza Proposta L'esame è stato ritirato si richiede se può essere considerato equivalente il possesso della Esame 70-741 Funzionamento in Rete con Windows Server 2016 e 70-740 Installazione Archiviazione ed Elaborazione con Windows Server 2016;

47 Microsoft® Certified Solutions Expert (MCSE) Server Infrastructure Equivalenza Proposta considerando l'evoluzione dei sistemi Microsoft si propone l'equivalenza con MCSE Cloud Platform & Infrastructure.

RISPOSTA: Si rinvia al CSA rettificato, art. 7.1.5 – Tabella certificazioni (Elemento CER - Tabella Certificazioni) tabella 14 (cfr. integrazioni in carattere rosso).

QUESITO N. 6: Con la presente si rende noto che la Certificazione IBM WebSphere Application Server Network Deployment V7, Core Administration, non è più sostenibile. Pertanto si chiede se può essere sostituita con la Certificazione: IBM WebSphere Application Server Network Deployment V9, Core Administration.

RISPOSTA: Si rinvia al CSA rettificato, art. 7.1.5 – Tabella certificazioni (Elemento CER - Tabella Certificazioni) tabella 14 (cfr. integrazioni in carattere rosso).

QUESITO N. 7: Con riferimento alla seguente certificazione: “52 - VCP - Network Virtualization” si richiede di confermare che si possano considerare equipollenti le seguenti: VSP - Network Virtualization VTSP - Network Virtualization.

RISPOSTA: Si rinvia al CSA rettificato, art. 7.1.5 – Tabella certificazioni (Elemento CER - Tabella Certificazioni) tabella 14 (cfr. integrazioni in carattere rosso).

QUESITO N. 8: CAPITOLATO PAR.3.1 “Oggetto del Servizio” – PAG.15 “L’Appaltatore dovrà tenere conto che l’Hardware oggi presente nei rack potrà essere sostituito con Hardware e Software più recente.” Si richiede, se disponibile, avere conoscenza degli aggiornamenti hardware e software già pianificati e le relative tempistiche di implementazione.

RISPOSTA: La pianificazione verrà fatta con il nuovo Appaltatore in base alle scadenze dei rispettivi contratti di supporto nel momento questi ultimi andassero “End of Support”.

QUESITO N. 9: CAPITOLATO – PAR. 3.3.2 “Servizio di Server Management e supporto sistemistico”3.2 “– PAG.17 “Con questo servizio l’Appaltatore deve garantire un adeguato supporto tecnico e specialistico atto a gestire e mantenere le infrastrutture IT e finalizzato a garantire alla Stazione Appaltante il regolare funzionamento di S.I.E.PE. Tale supporto sarà garantito pianificando l’attività di manutenzione preventiva e gli interventi di aggiornamento sistemistico, nonché intervenendo tempestivamente nei casi di malfunzionamento dei sistemi affidati.” In riferimento al servizio di Server Management e Supporto Sistemistico, al fine di quantificare e dimensionare correttamente il servizio, si chiede di avere una indicazione dei volumi e della tipologia di attività svolte nel 2019.

RISPOSTA: Il servizio deve essere disponibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

QUESITO N. 10: CAPITOLATO – PAR. 3.4 .1 “Manutenzione correttiva e supporto della baseline “– PAG.22 “La manutenzione correttiva prevede la diagnosi e la rimozione delle cause e degli effetti, sia sulle interfacce utente che sulle basi dati, dei malfunzionamenti delle procedure e dei programmi in esercizio.” In riferimento al servizio di Manutenzione correttiva e supporto della baseline, al fine di quantificare e dimensionare correttamente il servizio, si chiede di avere una indicazione dei volumi di ticket gestiti, della tipologia di attività svolte e percentuale ripartizione per livelli di severità relativi all’ultimo anno (es.2019).

RISPOSTA: Circa 900 ticket anno.

QUESITO N. 11:  CAPITOLATO – PAR. 3.4.1 “Manutenzione correttiva e supporto della baseline “– PAG.22 “L’attivazione del servizio avverrà tramite il sistema di Service Desk OTRS.” Si chiede di confermare che le attivazioni, attraverso il SD OTRS, sia esclusivamente attraverso la ricezione di un apposito ticket. In caso contrario si prega di specificare i canali di ingresso.

RISPOSTA: OTRS è lo strumento di ingaggio durante le ore lavorative da parte del cliente o direttamente dagli strumenti di monitoraggio in caso di allarmi, durante le festività il cliente potrà anche utilizzare la posta elettronica o il telefono (in questo caso sarà l’Appaltatore ad aprire il ticket su OTRS a seguito della comunicazione del cliente).

QUESITO N. 12: CAPITOLATO – PAR. 3.6.4 Gestione contratti di manutenzione Hardware “– PAG.28 “L’Appaltatore durante tutto il periodo del contratto dovrà garantire alla Stazione Appaltante che ogni singolo apparato presente nel datacenter oggetto del contratto sia coperto da manutenzione e supporto con SLA riportati in Tabella 1 sottostante.” In riferimento agli apparati indicati in Tabella 1A, si richiede di conoscere data scadenza garanzia e tipologia di garanzia attiva.

RISPOSTA: Si rinvia alla risposta al quesito n. 4.

QUESITO N. 13: CAPITOLATO PAR. 3.6.4 “Gestione contratti di manutenzione e Licenze Software “– PAG.29 “L’Appaltatore durante tutto il periodo del contratto dovrà garantire alla Stazione Appaltante che tutti i sw e gli applicativi utilizzati siano coperti da regolare licenza. In caso il sw o l’applicativo andasse fuori supporto da parte del Brand, l’Appaltatore dovrà comunque garantirne il supporto rispettando gli SLA.” In riferimento agli apparati indicati in Tabella 1B, si richiede di conoscere data scadenza licenze.

RISPOSTA: Si rinvia al CSA rettificato, art. 3.6.4 – Tabella 1B a cui è stata aggiunta la colonna “scadenza”.

QUESITO N. 14: CAPITOLATO – PAR. 3.6 “Servizi Accessori “– PAG.24 Si richiede di confermare che le eventuali fee/subscription/contratti per la manutenzione di secondo livello da parte del Vendor per l’hardware ed il software di proprietà di Autostrada Pedemontana Lombarda, la cui gestione è oggetto del presente capitolato, verranno messe a disposizione dalla Stazione Appaltante.

RISPOSTA: Si conferma.

QUESITO N. 15: DISCIPLINARE – ART. 7 “OFFERTA TECNICA” – PAG.13 “In relazione all’elemento di cui al punto D. dell’offerta (“Elemento CER - Tabella Certificazioni”), per consentire alla Commissione di verificare già in sede di gara l’effettiva sussistenza del possesso delle certificazioni dichiarate, si richiede al concorrente di inserire all’interno della “Busta Tecnica” documentazione idonea a comprovare la sussistenza dell’elemento di cui si è dichiarato il possesso, attribuendo a ciascun documento attestante l’elemento certificato il numero corrispondente indicato nella tabella n. 14 di cui all’art. 7.1.5 del CSA.” Si chiede di confermare che sia valida come comprova copia del documento di certificazione rilasciato alla risorsa.

RISPOSTA: Si conferma.

QUESITO N. 16: CAPITOLATO – PAR. 3.4 .1“Manutenzione correttiva e supporto della baseline “– PAG.22 “La manutenzione correttiva prevede la diagnosi e la rimozione delle cause e degli effetti, sia sulle interfacce utente che sulle basi dati, dei malfunzionamenti delle procedure e dei programmi in esercizio.” Per meglio valutare il servizio di MAC, si richiede di avere informazioni dimensionali del patrimonio software oggetto di manutenzione in termini di Function Point, o altro (es.: LOC).

RISPOSTA: circa 3 milioni di righe di codice.

QUESITO N. 17: CAPITOLATO – 7.1.2 Tabella migliorativa Connettività (Elemento CON - Tabella elementi e punteggi di valutazione Nella tabella “Elementi e punteggi di valutazione – Offerta Tecnica”, elemento CON – connettività, il valore di banda da indicare è relativo alla velocità nominale delle linee o alla BMG?

RISPOSTA: Velocita nominale.

QUESITO N. 18: CAPITOLATO – 7.1.2 Tabella migliorativa Connettività (Elemento CON - Tabella elementi e punteggi di valutazione Nella tabella “Elementi e punteggi di valutazione – Offerta Tecnica”, elemento CON – connettività, nel caso che un collegamento venisse offerto ridondato, ovvero con la contestuale presenza di un collegamento di backup di determinata banda, il valore di banda da indicare è relativo al solo collegamento principale, o alla somma delle bande del collegamento principale e del collegamento di backup, oppure occorre seguire un criterio differente?

RISPOSTA: Collegamento principale.

QUESITO N. 19: CAPITOLATO – 7.1.2 Tabella migliorativa Connettività (Elemento CON - Tabella elementi e punteggi di valutazione Nella tabella “Elementi e punteggi di valutazione – Offerta Tecnica”, elemento CON – connettività, relativamente al collegamento a 4 canali MPLS, nel caso i 4 canali avessero fra loro bande differenti, quale valore occorre riportare in tabella? La media matematica fra le bande dei collegamenti, oppure occorre seguire un criterio differente?

RISPOSTA: I 4 Canali devono essere uguali.

 

QUESITO N. 20: CAPITOLATO – 3.2.1 e 3.2.2 Architettura Con riferimento al paragrafo 2.3.1 “Data Center Primario”, in relazione agli elementi di network elencati, si richiede di conoscere per i Firewall Fortigate la versione del Fortigate, la versione del FortiOS installato, le licenze Fortinet attive per gli apparati, la tipologia di configurazione degli apparati (Active/standby o Cluster), e quanti GB di log genera in media al giorno ogni singolo apparato. Stessa domanda per gli apparati Fortigate del sito di DR (paragrafo 2.3.2).

RISPOSTA:

Sito Principale:

Modello: FortiGate 800D

FortiOS: v5.4.8,build1183 (GA)

Configurazione: Cluster Active-Passive. FW820001A/FG800D3916800536 (Master) - FW820001B/FG800D3915800064 (Slave)

Log: circa 900MB per settimana. Logs older than 7 day(s) are deleted from the dis. Disk total size 90 GB

Sito DR:

Modello: FortiGate 800C

FortiOS: v5.2.9,build736 (GA)

Configurazione: Cluster Active-Passive. FW820101A/FG800C3915800199 (Master) - FW820101B/FG800C3915800249 (Slave)

Log: circa 240 eventi al giorno. Disk total size 22GB. Historical reports 518 MB

 

QUESITO N. 21: Si chiede di chiarire se per il possesso di una delle certificazioni richieste (per es. CCNA Routing and Switching) che richiede, per il suo raggiungimento, la frequenza a specifici corsi/esami (per es. Implementing Cisco IP Switched Networks) possano essere validi gli attestati di partecipazione ai corsi stessi ai fini dell’attribuzione dei punteggi Riferimenti: Documento di gara (Capitolato tecnico, ecc) al quale si riferisce la richiesta di chiarimenti: Capitolato Speciale D’Appalto Paragrafo 7.1.5 Pagina: 69 Descrizione del requisito oggetto del chiarimento nella Tabella certificazioni (Elemento CER - Tabella Certificazioni).

RISPOSTA: Non sono sufficienti i soli attestati di partecipazione, ma serve anche la certificazione che la società abbia acquisito le competenze (documento di certificazione esame).

QUESITO N. 22: Si chiede di precisare nella parte IV del DGUE, se l'indicazione dei requisiti inerenti la capacità economico finanziaria debbano essere inseriti nella sezione C come menzionato nel bando oppure se trattasi di refuso in quanto la sezione dedicata alla capacità economica e finanziaria è la B Riferimenti: Documento di gara (Capitolato tecnico, ecc) al quale si riferisce la richiesta di chiarimenti: Disciplinare di Gara Paragrafo: 6.1.2 Pagina: 7 Descrizione del requisito oggetto del chiarimento: DGUE.

RISPOSTA: Trattasi di mero errore materiale. L’indicazione dei requisiti inerenti la capacità economica finanziaria dovranno essere inseriti nella Parte IV sezione B. In alternativa il concorrente potrà barrare la sezione a, come indicato nel Disciplinare di gara.

QUESITO N. 23: Si chiede conferma che il possesso di una certificazione (esempio CCNA Routing and Switching) che richieda il superamento di specifici esami (esempio Implementing Cisco IP Switched Networks) valga anche come attestato di partecipazione al corso stesso per il calcolo dei punteggi tecnici Riferimenti: Documento di gara (Capitolato tecnico, ecc) al quale si riferisce la richiesta di chiarimenti: Capitolato Speciale D’Appalto Paragrafo 7.1. 5 Pagina: 69 Descrizione del requisito oggetto del chiarimento nella Tabella certificazioni (Elemento CER - Tabella Certificazioni).

RISPOSTA: Non sono sufficienti i soli attestati di partecipazione, ma serve anche la certificazione che la società abbia acquisito le competenze (documento di certificazione esame).

QUESITO N. 24: Si chiede di chiarire in che cosa potrebbe consistere e la progettazione e lo sviluppo delle componenti hardware e dei software di base (sistemi operativi e sistemi middleware) e, di conseguenza, di chi è la responsabilità dei controlli di compatibilità dello stack software, middleware e applicativo e di eventuali costi aggiuntivi che si potrebbero presentare per garantire la funzionalità di tutta la piattaforma. Riferimenti: Documento di gara (Capitolato tecnico, ecc) al quale si riferisce la richiesta di chiarimenti: Capitolato Speciale D’Appalto Paragrafo: 3.3 Pagina: 16 Descrizione del requisito oggetto del chiarimento: Servizi di supporto ed assistenza sistemistica.

RISPOSTA: Circa la prima parte del quesito, si precisa che la consistenza, progettazione e sviluppo delle componenti hardware e dei software di base, verrà valutata nel periodo di evoluzione dell’appalto in questione. La valutazione verrà fatta da APL con la collaborazione dell’Appaltatore. Circa la responsabilità dei controlli richiamati, la medesima sarà assunta dall’Appaltatore.

QUESITO N. 25: In riferimento alla domanda di cui sopra, si chiede di chiarire quali siano i nuovi sistemi operativi che l’Appaltante intende inserire nei 53 mesi di contratto. Riferimenti: Documento di gara (Capitolato tecnico, ecc) al quale si riferisce la richiesta di chiarimenti: Capitolato Speciale D’Appalto Paragrafo: 3.3 Pagina: 16 Descrizione del requisito oggetto del chiarimento: Servizi di supporto ed assistenza sistemistica.

RISPOSTA: al momento non sono in previsione utilizzi di nuovi sistemi operativi, ma l’Appaltatore dovrà essere in grado di aggiornare tutti i sistemi esistenti alle ultime versioni disponibili (valutando la compatibilità con gli applicativi e l’infrastruttura attuale) (eg:win server 2019 ,business object ecc.).

QUESITO N. 26: Si chiede di chiarire, riguardo alla seguente frase “Rientrano nel servizio di server management e supporto sistemistico anche gli interventi evolutivi…” di chi è la responsabilità di tali interventi e se questi hanno un impatto sulla capacità, performance e configurazione dell’infrastruttura esistente. Riferimenti: Documento di gara (Capitolato tecnico, ecc.) al quale si riferisce la richiesta di chiarimenti: Capitolato Speciale D’Appalto Paragrafo: 3.3.2 Pagina: 19 Descrizione del requisito oggetto del chiarimento: Servizio di Server Management e supporto sistemistico.

RISPOSTA: circa la responsabilità, la medesima sarà assunta dall’Appaltatore. Circa l’eventuale impatto dell’intervento, l’impatto stesso potrà essere configurato di volta in volta, fatta salva comunque in ogni caso la responsabilità dell’Appaltatore.

QUESITO N. 27: Dato che diverse componenti dell’infrastruttura esistente andranno fuori supporto a partire dal 01/04/2020 e quindi si potranno stipulare solo contratti di manutenzione in modalità best effort, si chiede di chiarire in caso di indisponibilità totale, per esempio dei pezzi di ricambio, a chi sarà attribuita la responsabilità finale dei mancati funzionamenti, anche prolungati, dell’infrastruttura hardware (con conseguente rischio di applicazione delle penali e interruzione pubblico servizio). Riferimenti: Documento di gara (Capitolato tecnico, ecc) al quale si riferisce la richiesta di chiarimenti: Capitolato Speciale D’Appalto Paragrafo: 3.6.4 Pagina: 28 Descrizione del requisito oggetto del chiarimento: Gestione contratti di manutenzione Hardware.

RISPOSTA: La responsabilità sarà assunta dall’Appaltatore.

QUESITO N. 28: In merito a quanto descritto “In questo caso l’Appaltatore avrà la facoltà di sostituire a proprie spese l’apparato fuori supporto con un apparato equivalente o superiore in termini prestazionali (ossia CPU, processori, RAM, Spazio disco, etc.), tale da poter comunque garantire il corretto funzionamento del sistema e il raggiungimento degli SLA previsti.” si chiede conferma che è sufficiente che l’eventuale nuova infrastruttura garantisca equivalenza capacitiva (intesa come CPU, processori, RAM e storage) rispetto all’infrastruttura esistente. Riferimenti: Documento di gara (Capitolato tecnico, ecc) al quale si riferisce la richiesta di chiarimenti: Capitolato Speciale D’Appalto Paragrafo: 3.6.4 Pagina: 28 e 29 Descrizione del requisito oggetto del chiarimento: Gestione contratti di manutenzione Hardware.

RISPOSTA: Si conferma (eventuali richieste di aumento di spazio disco, ram, cpu saranno valutate in separata sede).

QUESITO N. 29: Si chiede di chiarire se l’indicazione della penale indicata (punto IQ- 1.01 degli indicatori di qualità) si applica anche in caso di fermo non riparabile a causa di indisponibilità della piattaforma hardware derivante da indisponibilità di pezzi di ricambio per parti fuori supporto (vedi domanda numero 7). Riferimenti: Documento di gara (Capitolato tecnico, ecc) al quale si riferisce la richiesta di chiarimenti: Capitolato Speciale D’Appalto Paragrafo: 5 Pagina: 54 Descrizione del requisito oggetto del chiarimento: Livelli di Servizio.

RISPOSTA: Si conferma l’applicazione della penale indicata anche in caso di fermo non riparabile a causa di indisponibilità della piattaforma hardware derivante da indisponibilità di pezzi di ricambio per parti fuori supporto.

QUESITO N. 30: Con riferimento all'art. 17 ed in particolare la sub 17.1 dello Schema di contratto nel quale non è previsto un limite temporale, si chiede conferma che si possa considerare decaduto per il Partecipante l'obbligo di riservatezza, decorsi 5 anni dalla conclusione del contratto di cui al presente Bando di Gara Riferimenti: Documento di gara (Capitolato tecnico, ecc) al quale si riferisce la richiesta di chiarimenti: Schema di Contratto Paragrafo: 17.1 Pagina: 19 Descrizione del requisito oggetto del chiarimento: CLAUSOLA DI RISERVATEZZA – TRASPARENZA.

RISPOSTA: Si conferma.

QUESITO N. 31: Con riferimento all'art. 9 POLIZZE ASSICURATIVE, si chiede conferma che la POLIZZA ASSICURATIVA debba essere stipulata ed a voi prodotta solo dalla società Mandataria della eventuale RTI e non da ciascuna società Mandante. Riferimenti: Documento di gara (Capitolato tecnico, ecc) al quale si riferisce la richiesta di chiarimenti: Schema di Contratto Paragrafo: 9 Pagina: 14 Descrizione del requisito oggetto del chiarimento: CAUZIONE DEFINITIVA E POLIZZE ASSICURATIVE.

RISPOSTA: Come disposto dall’art. 103 comma 10 del Codice, “In caso di raggruppamenti temporanei le garanzie fideiussorie e le garanzie assicurative sono presentate, su mandato irrevocabile, dalla mandataria in nome e per conto di tutti i concorrenti ferma restando la responsabilità solidale tra le imprese”.

QUESITO N. 32: Con riferimento all'art. 9 POLIZZE ASSICURATIVE, dichiariamo che abbiamo in essere, e le manterremo anche per l'intera durata contrattuale, polizze assicurative ed i relativi massimali, come di seguito descritti: a. una polizza assicurativa definita "General Liability " (Polizza Responsabilità Civile Terzi/Prodotti) a copertura della responsabilità civile per danni a terzi (intesi come lesioni personali e danneggiamenti a cose), derivanti dall'attività svolta da XXX (di seguito anche Fornitore) nonché a copertura della responsabilità civile per